Weekend con le amiche

Weekend a Valencia
30, Apr 2017

Ciao a tutti sono Sara, autrice del blog Viaggiare a Pois. Sono una giovane viaggiatrice alla caccia di pois, appassionata al mondo dei viaggi e quello della cucina in particolare dei dolci. Ho una valigia sotto il letto e un irrefrenabile voglia di partire ogni giorno. Adoro la Spagna per i suoi colori, il suo fuego e la sua lingua. Ecco una breve testimonianza del mio weekend in terra valenciana. wink

Avete mai considerato l’idea di staccare la spina non da soli, non con il proprio partner ma con le vostre amiche? Ecco se sì molto bene perché, voglio consigliarvi una meta molto suggestiva dove poter passare un rilassante e divertente fine settimana tra amiche del cuore: Valencia.

Info Generali

Valencia è una città a sud della Spagna e la sua particolarità come Barcellona e Malaga dell’essere affacciata sul mare la rende ancora più vivibile perché oltre alla città da visitare c’è una lunga costa tutta da scoprire.

Si tratta di una meta molto comoda da raggiungere dall’Italia sia attraverso compagnie low cost che di linea e la durata del volo è di circa un ora e mezza. Il centro poi, è raggiungibile attraverso la metropolitana per chi ha un budget ridotto o con taxi e vetture private o a noleggio per chi non bada a spese. Il mio consiglio è di spostarsi con i mezzi, sono comodi, puntuali, passano con molta frequenza e sono economici. 

Come appoggio io sono stata all’hotel Petit Palace Germanias (fermata della metro Xativa o Bailen), un hotel a tre stelle pulito, ordinato e dall’arredamento contemporaneo che si collega al centro con 15-20 minuti di camminata.

Un tour nel Centro Storico

Il centro è tutto molto a misura d’uomo e c’è molto da visitare in questa deliziosa città. Dall’hotel salendo verso nord, si trovano la Stazione di Valencia. La Estacion del Norte è un edificio importante per la tradizione architettonica locale, lo si può notare dalla sua facciata che riprende simboli della storia valenciana. La stazione è ubicata affianco alla Plaza de Toros: una struttura che è davvero impossibile da non notare, in parte simile al Colosseo, e dove ancora oggi si svolgono corride.

Proseguendo arriviamo alla Plaça de l’Ajuntament dove si trova il Municipio di Valencia, per poi arrivare in seguito nella zona più goloso della città: quella del Mercado Central. Qui colori, profumi e tradizioni trasmettono l’armonia che si respira passeggiando per il mercato. Il consiglio è di fare tappa qui per un bel pranzetto tra amiche poiché pesce, carni, frutta e verdura vengono preparati o cucinati al momento. Ricordo però che il mercato chiude alle ore 17:00. 

Vicino al mercato molto carino da visitare - non a caso patrimonio dell’UNESCO - vi è la Lonja de la Seda, in italiano loggia o mercato della seta. In questa costruzione in stile gotico un tempo c'era all’interno un attività commerciale dei prodotti che venivano venduti nella città in particolare la seta. 

In tutto questo itinerario non poteva mancare il luogo religioso per eccellenza: la Cattedrale di Valencia. Questa si trova in Plaza de la Reina ed è una chiesa in cui si fondono vari stili di architettura come il barocco, gotico e romano. Al riguardo, vi riporto una piccola curiosità sulla cattedrale: la sua costruzione avvenne proprio dopo l’abbattimento di una moschea.

Oceanografico e il Mare

Ci allontaniamo dal centro di Valencia, per arrivare alla Città delle Arti e delle Scienze, un importante complesso architettonico divenuto ormai simbolo della città. La città di Calatrava comprende l’Hemisferic, la costruzione a forma di occhio, il Museo de Las Ciencias che sembra un dinosauro, l‘Oceanografic uno dei acquari più grandi al mondo e infine il Palacio de Las Artes.

Con i vostri amici sicuramente suggerisco di fare un salto all’Oceanografic, visitabile in una mattinata proprio per rilassarvi e godervi un giorno all’insegna del mondo marino. Qui varietà di specie animali vi sorprendono dagli animali più teneri come pinguini e pesciolini simili al cartone Disney Nemo agli animali più strambi e del momento come i fenicotteri  rosa fino ad arrivare agli animali più temuti come squali e piragna. 

E per concludere in bellezza, ovvio che non posso che consigliarvi una bella passeggiata sul mare che suggerisco di raggiungere con pulman perchè le fermate della metro sono un po troppo distanti. 

La spiaggia più vicina è la MalvaRossa Beach proprio se cercate musica divertimento e movida, in alternativa spostandoci a 150 chilometri troviamo la playa de La Granadella vicino a Jávea, una spiaggia dal mare color verde smeraldo.

Cos'altro aggiungere... buona vacanza! laugh

Lascia un commento:
visitare valencia
Tutto ciò di cui hai bisogno per visitare Valencia: trasporti, dove dormire, luoghi da vedere, bar tradizionali, ristoranti, eventi, quartieri e molto altro.