Valencia in tre giorni 0

Quando il tempo a disposizione non è moltissimo, avere un buon programma dalla propria parte può fare la differenza. A seguire troverai qualche consiglio su cosa visitare a Valencia in tre giorni: un itinerario che ho avuto modo di testare sul campo grazie alle numerose visite di parenti e amici!

Tour Valencia in 3 giorni: info utili

Prima di cominciare con l’itinerario, ecco alcuni approfondimenti utili per visitare Valencia:

Giorno 1: Le attrazioni del centro storico

Primo giorno in città: benvenuto! Inizierei con tranquillità, rimanendo all’interno nel perimetro del centro storico; ti aspettano i principali monumenti storici e alcuni luoghi cult imperdibili.

Itinerario Valencia in 3 giorni

La Cattedrale di Valencia e la Torre del Miguelete

Situata a cavallo tra plaza de la Virgen e plaza de la Reina – l’ingresso è proprio da quest’ultima – la Cattedrale di Valencia è un passaggio imprescindibile: da non perdere la sala dov’è custodito il calice del (presunto) Santo Graal.

Se te la senti potrai anche salire i 207 scalini della torre del Miguelete, da cui avrai una panoramica completa della città. Cattedrale e Miguelete hanno due biglietterie separate: per l’arrampicata sul campanile il prezzo è di 2€, mentre per la visita guidata alla cattedrale di 7€ (domenica gratuito).

La Lonja de la Seda

Una costruzione imponente, costruita nel corso del XIV secolo: la Lonja de la Seda rappresenta un’autentica perla del centro storico di Valencia.

Nonostante l’apparenza – simile a quella di una fortezza – questa struttura costituì in passato il centro nevralgico del commercio cittadino. Recentemente, dal 1996 per essere precisi, l’UNESCO l’ha inserita nella lista dei monumenti considerati patrimonio dell’umanità. L’ingresso vale solo 2€!

Il Mercato Centrale

Un rischio bello grande per le persone golose, pero d’altronde, come non passare dal Mercato Centrale?

Al di là delle bontà gastronomiche, troverai una struttura splendida – testimone dello stile modernista catalano – dove curiosare qua e là tra i tanti banchi. Come si suol dire: un esplosione di colori e i sapori.

Se tutte queste specialità ti stuzzicano l’appetito poi, potrai assaggiare qualche tapas in uno dei bar presenti all’interno del mercato – ottime quelle del Central Bar – o, in alternativa, comprare dei gamberoni e farli cucinare fuori presso il bar El Trocito del Medio.

Plaza de Toros e plaza del Ayuntamiento

Uscito dal mercato, ti basteranno pochi minuti a piedi per raggiungere la centralissima plaza del Ayuntamiento; ancor prima di arrivare vedrai fare capolino le alte palme e le due grandi fontane. In questa piazza ha sede il palazzo del Comune di Valencia; visitabile gratuitamente la mattina.

Superando la piazza in direzione della stazione dei treni, farà la sua comparsa invece la Plaza de Toros. Se sei interessato ad assistere ad una corrida ti consiglio di venire durante la festa de las Fallas: dal 14 al 19 di marzo.

Torri di Serrano e Torri di Quart

Sono le due antiche porte della città vecchia, las Torres de Serrans e quelle di Quart, situate entrambe nel suggestivo quartiere del Carmen. Le porte sono entrambe accessibili al prezzo di 2€; anche qui la domenica potrai entrare gratuitamente (fino alle 15 del pomeriggio)

Giorno 2: Mare, spiaggia e Bioparc

È il momento di attraversare il fiume Turia e uscire dal centro storico. Due le mete in programma: il mare e l’incredibile zoo di Valencia.

Visitare Valencia in 3 giorni

Il mare, le spiaggie e i ristoranti

La spiaggia cittadina parte in prossimità del porto e prosegue verso nord per oltre 3 km. A seconda dell’altezza, la spiaggia riceve un nome diverso: las Arenas, la Malvarosa e la Patacona (la più lontana). Tutto il lungo mare ha una bellissima passeggiata, in cui troverai molti bar e ristoranti.

Per raggiungere il mare puoi optare tra l’autobus o la metro: sono sempre valide le alternative bici e taxi (ma anche lo scooter!). In metro la stazione più vicina è Marítim-Serrería; da qui dovrai cambiare e salire sul tram che ti lascerà praticamente in riva al mare.

Se vai a ridosso del pranzo, potrebbe essere l’occasione perfetta per provare l’autentica paella valenciana. Come detto, la zona ha un’offerta molto amplia di ristoranti; in media tutti abbastanza buoni. Per andare sul sicuro, prenoterei presso Casa Carmela.

Il Bioparc di Valencia

In precedenza ho detto zoo?

Bè scusami, mai espressione fu più impropria. 🙂 Il Bioparc di Valencia è qualcosa di estremamente diverso rispetto al classico zoo. Si tratta infatti di una struttura altamente innovativa, costruita secondo i principi dello zoo-immersione. In poche parole, ti sembrerà di essere a contatto con gli animali. Il Bioparc è collegato molto bene con la metro: prendi la linee 3 o 5 in direzione dell’aeroporto e scendi a Nou d’Octobre. Da li sono pochi minuti a piedi. Altrimenti puoi prendere le linee 98 e 99 dell’autobus urbano EMT.

Per evitare di fare code e programmare al meglio la tua 3 giorni, ti consiglio di considerare l’acquisto dei ticket online. Cliccando il pulsante in basso potrai verificare, valutare e comprare i biglietti ufficiali, tramite il nostro partner Get Your Guide! La procedura è davvero molto semplice e completamente affidabile.

Prenota i Biglietti

Giorno 3: La Città delle Arti e delle Scienze

Per chiudere come si deve, il terzo giorno ti aspetta la famosa Città delle Arti e delle Scienze: il magnifico complesso architettonico costruito da Santiago Calatrava.

Tre giorni a Valencia

Il parco del Turia

L’occasione è perfetta – tempo permettendo – per una passeggiata lungo lo splendido fiume del Turia, il parco principale della città costruito sul letto dell’antico fiume.

Dal centro città impiegherai circa 30 minuti a piedi. Lungo il fiume potrai noleggiare anche delle biciclette; ad ogni modo, se siete interessati, ti consigli di rivolgervi a qualche negozio specializzato o in alternativa fare l’abbonamento al bike sharing.

L’Oceanografico di Valencia

La punta di diamante dell’intero complesso: l’Oceanografico di Valencia, considerato unanimamente come uno principali parchi marini del mondo. Un’esperienza meravigliosa, arricchita da un tunnel sottomarino di oltre 30 metri.

Per ulteriori informazioni sull’Oceanografic, ti rimando all’approfondimento che ho scritto (vedi il link sopra). Se invece conosci già la struttura e sei deciso a visitarla, puoi acquistare i biglietti ufficiali sempre tramite la nostra collaborazione con Get Your Guide.

Come per il Bioparc, cliccando il pulsante sotto ti si aprirà una pagina in cui verificare la disponibilità per la data d’interesse e successivamente completare la prenotazione. Riceverai i ticket via email. 😉

Prenota i Biglietti

Il museo delle Scienze Principe Felipe

Un’esperienza interettava, instruttiva e divertente: questo è il Museo delle Scienze Principe Felipe. Il museo è organizzato su tre piani, per cui la visita ti impegnerà per circa un paio di ore.

Tra le attrazioni principali che troverai all’interno c’è la riproduzione gigante – oltre 30 metri – del pendolo di Focault, e il percorso “Gravità Zero” in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea.

Ti è piaciuto il post? Hai bisogno di qualche consiglio? Contattaci o lascia pure un commento…

Newsletter

Vuoi pianificare al meglio il tuo viaggio a Valencia? Iscriviti alla nostra mailing list...

Grazie! Riceverai una mail per completare l'iscrizione.

Qualcosa è andato storto